Almanacco del Giorno Esce al cinema Fantasia - Almanacco
Voce dell'Almanacco del 13 novembre, per la rubrica 'Accadde Oggi'. Evento avvenuto 76 anni fa. La fervida immaginazione del cartone animato unita alla grande musica di tutti i tempi. Un progetto che Walt Disney concretizzò con...

Accadde Oggi

Esce al cinema Fantasia


mercoledì 13 novembre 1940 (76 anni fa)

Approfondimenti
Fantasia
Sito Disney
Spezzone
Esce al cinema Fantasia: La fervida immaginazione del cartone animato unita alla grande musica di tutti i tempi. Un progetto che Walt Disney concretizzò con il lungometraggio Fantasia, che uscì nelle sale americane nel 1940, presentato in grande stile e accompagnato da pubblicazioni speciali (curate dallo stesso Disney), oggi considerate delle rarità dai collezionisti.

Il terzo classico Disney (dopo Biancaneve e Bambi) prese forma alla fine degli anni Trenta, con l'idea di rilanciare il personaggio di Topolino - da sempre il prediletto di Walt - in crisi di popolarità per la forte ascesa di Paperino, i cui cartoni assicuravano maggior audience e profitti.

Il primo passo fu un'operazione di restyling del personaggio affidato all'animatore Fred Moore, che ritoccando il viso (con l'aggiunta in particolare delle pupille) lo rese maggiormente espressivo. Il secondo passo portò a realizzare un cartone speciale, per salutarne il ritorno sulla scena. Nacque così l'episodio de L’apprendista stregone che vedeva Topolino prodursi, con risultati disastrosi, in incantesimi e stregonerie grazie al cappello prodigioso sottratto di nascosto al mago Yen Sid (che letto al contrario diventa Disney!).

Per la colonna sonora del cortometraggio, completamente muto, fu incaricato il noto direttore d'orchestra Leopold Stokowski, che riunì attorno a sé i cento migliori musicisti di Los Angeles. Il progetto, curato alla perfezione in ogni dettaglio, si rivelò presto alquanto dispendioso per un cartone animato e si decise per una versione ampliata in otto segmenti animati, introdotti da una voce narrante e accompagnate da sinfonie immortali della musica classica, firmate da Bach, Čajkovskij, Stravinskij e Beethoven.

Di qui la scelta di intitolarlo inizialmente The Concert Feature, poi cambiato in Fantasia. Per consentire al pubblico di godersi questi brani in tutta la loro bellezza, furono installate trenta casse acustiche in ogni sala, in modo da ottenere l'effetto stereofonico che per la prima volta debuttava al cinema.

Accolto con favore dalla stampa ufficiale, il film fece storcere il naso a molti critici musicali che mal digerirono l'accostamento tra un cartone animato e la grande musica classica. L'impossibilità, inoltre, di dotare tutte le strutture con il nuovo impianto acustico limitò fortemente gli incassi e per la Walt Disney Productions si profilò una grave crisi finanziaria, poi superata grazie al successo di Dumbo, realizzato l'anno seguente con pochi mezzi.

Divenuto negli anni un manifesto della filmografia Disney, Fantasia ebbe nel 1990 un seguito, che rispetto al film originale manteneva soltanto l'episodio de L’apprendista stregone.

Vedi Anche
Rimandi: Biografia: Walt Disney
Altre voci del 13 novembre: Biografia: Whoopi Goldberg; Biografia: Alberto Lattuada; Biografia: Randi Ingerman; Biografia: Roberto Boninsegna; Biografia: Alessio Sartori; Biografia: Silvano Prandi; Mondiali di scherma in Francia; Doodle: Acqua sulla Luna; Pellicano australiano

{!} inserisci il box Almanacco nel tuo sito o nel tuo blog

Pagine Utili
Santi e eventi 13 novembre
Eventi anno 1940

Android app su Google Play

 
Mondi.it: Almanacco © 2012-2017 Prometheo App Android Informativa Privacy - Avvertenze