Almanacco del Giorno Lontra di mare - Almanacco
Voce dell'Almanacco del 26 marzo, per la rubrica 'Il Mondo degli Animali'. Evento avvenuto 3 anni fa. La lontra di mare, nome scientifico Enhydra lutris, è un mammifero marino appartenente alla famiglia dei Mustelidi. Questo...

Il Mondo degli Animali

Lontra di mare


mercoledì 26 marzo 2014 (3 anni fa)

Lontra di mare: La lontra di mare, nome scientifico Enhydra lutris, è un mammifero marino appartenente alla famiglia dei Mustelidi.

Questo simpatico animale è il più piccolo mammifero marino ma è il più grande della sua specie. Infatti può raggiungere i 45 chilogrammi di peso e i 148 centimetri di lunghezza. Le lontre di mare hanno zampe palmate, orecchie e narici che si chiudono ermeticamente in acqua e coda piuttosto corta. La folta e morbida pelliccia è in grado di trattenere una certa quantità di aria, intrappolandola nel pelame, il che consente all'animale di mantenere l'isolamento termico quando è in acqua.

L'Enhydra lutris vive sulle coste nordamericane e asiatiche dell'Oceano Pacifico. Mangia granchi, ricci di mare, polpi, pesci e calamari. Passa la maggior parte della vita in acqua.

Una curiosità è che le lontre marine sono le uniche della loro famiglia a partorire in acqua: le madri nutrono e accudiscono i loro piccoli mentre galleggiano sulla schiena, e, rapidamente, insegnano loro a nuotare e a procurarsi il cibo.

Sono animali estremamente puliti, infatti, dopo mangiato, si lavano nell'acqua dell'oceano, puliscono il pelo con i denti e con le zampe. Questa attività è essenziale per l'efficienza termoregolatoria della pelliccia. Un altro comportamento singolare delle lontre è che spesso dormono tutte insieme, tenendosi tra loro e legandosi alle alghe marine, in modo da non farsi trascinar via dalla corrente.

Una recente ricerca dell'Università della California di Santa Cruz ha dimostrato che l'ecosistema sottomarino, nelle vicinanze di San Francisco, giova della presenza di questi mammiferi marini. Le lontre mangiano i granchi, che predano gli animaletti "addetti" alla pulizia dell'erba di mare dalle alghe, quindi, nonostante l'inquinamento agricolo, aiutano l'erba marina a prosperare. Numerosi sono i benefici di questo modo di fare, infatti, l'erba marina è un habitat essenziale per i giovani salmoni, le aringhe e i merluzzi. Inoltre questo comportamento svolge un ruolo importantissimo nella protezione della costa dalle grandi onde.

Purtroppo in passato l'uomo ha cacciato questi animali fino a provocarne quasi l'estinzione, oggi gli esemplari rimasti, da 100.000 a 150.000, sono protetti dalla legge.

Vedi Anche
Altre voci del 26 marzo: Debutta la prima band virtuale; Biografia: Steven Tyler; Biografia: Palmiro Togliatti; Biografia: Roberto Bolle; Biografia: Morgan De Sanctis; Biografia: Lella Lombardi; Treviso Volley è campione d'Europa

{!} inserisci il box Almanacco nel tuo sito o nel tuo blog

Pagine Utili
Santi e eventi 26 marzo

Android app su Google Play

 
Mondi.it: Almanacco © 2012-2017 Prometheo App Android Informativa Privacy - Avvertenze