Almanacco del Giorno Prima apparizione Batman - Almanacco
Voce dell'Almanacco del 27 maggio, per la rubrica 'Accadde Oggi'. Evento avvenuto 78 anni fa. Dal sole cocente delle missioni spagnole della California alle notti tetre tra i grattacieli di Gotham City. Vent'anni dopo, il volto del...

Accadde Oggi

Prima apparizione Batman


sabato 27 maggio 1939 (78 anni fa)

Prima apparizione Batman: Dal sole cocente delle missioni spagnole della California alle notti tetre tra i grattacieli di Gotham City. Vent'anni dopo, il volto del giustiziere solitario torna a celarsi dietro una maschera scura, per popolare di incubi il sonno dei suoi avversari. Alla fine degli anni Trenta, nella galassia dei fumetti made in USA viene proiettato uno strano ed inquietante simbolo: un pipistrello. È l'inizio di una lotta senza tempo.

Dopo aver lanciato nel 1938 il volto buono e rassicurante di Clark Kent, identità fittizia di Superman, la DC Comics (a quei tempi nota come National Allied Publications) era intenzionata a sperimentare un'altra dimensione della lotta del bene contro il male. A ciò lavorava il neoassunto Bob Kane, fumettista 23enne con la passione per le ingegnose macchine di Leonardo da Vinci e in particolare per il disegno dell'uomo volante.

Accanto al "genio" italiano, trovò un'altra fonte d'ispirazione in un eroe consacrato dal cinema muto del primo ventennio del Novecento: Zorro. Il suo intento di stabilire un forte legame tra il nuovo protagonista e lo spadaccino mascherato della California emerse chiaramente dalle prime battute del fumetto, cui stava lavorando. Il protagonista Bruce Wayne vede sconvolta la sua esistenza dal brutale assassinio dei genitori, all'uscita dal cinema dove hanno assistito al celebre film Il segno di Zorro.

Dopo aver girato per il mondo apprendendo le migliori tecniche di combattimento e di investigazione, Bruce torna a Gotham City con il proposito di vendicarsi e di dare la caccia ai criminali. Per farlo indossa una tuta grigia con maschera e mantello scuri e un pipistrello disegnato sul petto. La sua caratterizzazione, specialmente nel tipo di armamentario a disposizione (bat-arang e bat-caverna) e nell'idea di affiancargli un giovane assistente di nome Robin, fu opera di Bill Finger, considerato il cofondatore dell'uomo pipistrello.

L'esordio ufficiale di Batman ebbe luogo sul numero 27 dell'albo a fumetti Detective Comics (che ispirò il cambio di nome della società in DC Comics, verso gli anni Settanta), edito il 27 maggio del 1939, un anno esatto dall'uscita di Superman. In quel numero comparve anche il commissario Gordon, la cui lotta in difesa delle legge si scontrava con la missione vendicativa dell'eroe mascherato.

Se l'idea del nome gli era stata suggerita dalla visione del film horror The Bat del 1926, per il profilo del personaggio Kane aveva attinto ai nuovi generi del pulp magazine, nella fattispecie all'investigatore mascherato Black Bat. L'abilità investigativa è infatti una delle principali doti di Batman che, al contrario di altri suoi "colleghi", non è dotato di superpoteri, ma ha un'incredibile forza fisica frutto di allenamento. A renderlo invincibile è l'armamentario ipertecnologico, composto tra gli altri da un'armatura, resistente alle armi da fuoco e alle esplosioni, e da un mantello in kevlar (fibra sintetica), che gli permette di volare in picchiata.

Spietato e pronto ad uccidere senza alcuno scrupolo i suoi nemici nella prima versione, l'uomo pipistrello attenuò la sua ferocia nelle serie successive, specie dopo la comparsa di Robin, a partire dal n° 38 di aprile del 1940. Il giovane assistente, il cui vero nome è Dick Grayson, viene dal mondo del circo ed è anch'egli rimasto orfano dei genitori. In quello stesso periodo, forti del successo del fumetto, i proprietari della National decisero di dare alle stampe un secondo albo intitolato al fortunato personaggio.

Comparvero uno dopo l'altro gli avversari storici come Joker, Due Facce e il Pinguino, accanto all'insidiosa e sensuale Catwoman. Negli anni Sessanta con il disegnatore Julius Schwartz, venne rinnovato l'aspetto di Batman, inserendo un pipistrello stilizzato su campo giallo al posto di quello precedente di colore nero. Con Frank Miller, negli anni Ottanta, vennero introdotti numerosi elementi di novità a partire dai personaggi e dal nome del supereroe che da quel momento cominciò ad essere chiamato Cavaliere Oscuro.

Oltre a un telefilm degli anni Sessanta e diverse serie animate, le avventure di Batman hanno rappresentato un serbatoio inesauribile per il cinema, con ben 11 pellicole dal 1940 al 2012.Il cavaliere oscuro - Il ritorno di Christopher Nolan è quello che ha incassato di più: 1.081.041.287 di dollari, in assoluto il 19° maggiore incasso della storia del cinema.

Vedi Anche
Rimandi: Biografia: Bob Kane; Almanacco Fumetti
Altre voci del 27 maggio: Biografia: Bruno Vespa; Biografia: Giuseppe Tornatore; Biografia: Claudio Pollio; L'Inter alza la sua prima Coppa dei Campioni; Anelli d'argento per Morandi; Doodle: Anniversario del Golden Gate Bridge

{!} inserisci il box Almanacco nel tuo sito o nel tuo blog

Pagine Utili
Santi e eventi 27 maggio
Eventi anno 1939

Android app su Google Play

 
Mondi.it: Almanacco © 2012-2017 Prometheo App Android Informativa Privacy - Avvertenze